Assicurazione sanitaria viaggio Cuba

L'assicurazione sanitaria è obbligatori per un viaggio a Cuba. I nostri consigli per scegliere la migliore polizza viaggio.

La splendida isola di Cuba, incastonata nel mar dei Caraibi a poco meno di 100 chilometri dagli Stati Uniti, è una destinazione unica al mondo per la sua cultura, le sue spiagge magnifiche, la sua gente e le sue attrazioni culturali. Tra patrimoni UNESCO e rimandi dell’epoca coloniale, vi troverete a scoprire un mix unico davvero esplosivo, per un viaggio da sogno da ricordare per tutta la vita.

Viaggiare a Cuba è semplice, ma stipulando un’assicurazione di viaggio avrete una tranquillità in più e potrete godervi ogni momento sull’isola senza preoccupazioni. Inoltre, estendendola con la copertura sanitaria, potrete essere coperti anche dal punto di vista della salute, e fare a meno di acquistare l’assicurazione obbligatoria Asistur al momento dell’ingresso del paese.

Problemi che possono capitare durante un viaggio a Cuba

Un viaggio a Cuba potrebbe nascondere problemi insidiosi, soprattutto di natura sanitaria. In caso di malattia, incidente o infortunio infatti dovrete vedervela con la sanità locale, a pagamento per gli stranieri e allo stesso tempo inefficiente. Sull’isola poi potreste non trovare medicinali, nemmeno quelli più comuni, a causa dell’embargo da parte degli Stati Uniti: pertanto, munitevi di una scorta di medicinali di prima necessità ed eventualmente componete un kit di primo soccorso da portare sempre con voi, soprattutto viaggiando al di fuori delle principali zone turistiche dell’isola.

L’assicurazione di viaggio è utile anche per cautelarsi contro tutti quegli episodi sfortunati che possono capitare durante un viaggio a Cuba, come smarrimento dei bagagli da parte della compagnia aerea, oppure furto di documenti o oggetti di valore.

Potreste avere problemi anche noleggiando un’auto. Infatti, se sarete coinvolti in un incidente stradale con morti o semplicemente danni a persone, non potrete lasciare il paese fino al termine del processo, ossia dopo diversi mesi.

L’assicurazione sanitaria è obbligatoria per Cuba?

Dal 1 maggio 2010, tutti i viaggiatori che intendono recarsi a Cuba devono stipulare obbligatoriamente un’assicurazione di viaggio che copra le spese mediche. E’ possibile acquistare un’assicurazione sanitaria privata con le principali compagnie prima ancora di iniziare il viaggio, oppure affidarsi a quella fornita da Asistur, l’ente cubano statale deputato all’assistenza al turismo, che si acquista direttamente all’arrivo a Cuba, in ogni punto d’ingresso del paese. Ci sono due opzioni disponibili:

Il costo dell’assicurazione aumenta di 2 CUC al giorno per chi ha più di 70 anni e per i viaggiatori che devono partecipare a manifestazioni sportive o per chi pratica sport ad alto rischio, come alpinismo o paracadutismo).

Situazione sanitaria e strutture ospedaliere a Cuba

A Cuba ci sono due tipi di ospedali: quelli “normali” e quelli per stranieri, che si possono trovare nelle maggiori città del paese. I primi riversano in condizioni igienico-sanitarie precarie e mancano persino i medicinali di prima necessità, mentre nei secondi gli standard sono più elevati, per quanto riguarda le strutture, le attrezzature e la preparazione del personale medico.

Tuttavia, il governo considera la sanità una priorità nazionale e un diritto inalienabile per tutti i cittadini. Tutto è gratuito per i cittadini cubani, da un semplice consulto ad un’operazione complessa, passando per i medicinali da prescrizione alle visite mediche a domicilio.

Come funzionano gli ospedali a Cuba

A Cuba non ci sono ospedali o cliniche private, dato che l’assistenza sanitaria è gestita direttamente dal governo. Le cliniche specializzate per il trattamento di stranieri, turisti, politici e diplomatici sono migliori, lasciando ai cittadini cubani cure di qualità inferiore. Molte località turistiche a Cuba dispongono di cliniche di questo tipo, principalmente a L’Avana, Varadero e Santa Lucia.

Costi per i trattamenti a Cuba

I trattamenti sanitari sono gratuiti per i cittadini cubani, ma non per gli stranieri, e le spese per il ricovero ospedaliero e le spese mediche in generale possono diventare elevate, soprattutto in caso di problemi seri. Devono essere pagate in valuta locale, ossia in peso cubano e non in peso convertibile (CUC) e l’ambasciata italiana non fornisce aiuto economico di alcun tipo. Dovrete pagare da soli tutte le spese dal momento del ricovero fino alla dimissione, e non pagarle potrebbe significare persino il diniego al rimpatrio.

Nonostante questo fatto, Cuba è comunque una rinomata meta di turismo sanitario per i cittadini canadesi e statunitensi (sebbene questi ultimi abbiano pesanti limitazioni per recarvisi), per via dei costi decisamente inferiori delle prestazioni rispetto ai loro paesi di origine.

Ad esempio, in media il costo di un ricovero ospedaliero è di 5 euro al giorno, di un intervento per ernia di 15 euro, di un intervento per una frattura di circa 70 euro, e di un trapianto di reni è di quasi 5000 euro.

Malattie presenti a Cuba

A Cuba è presente la zanzara Aedes aegypti, portatrice dei virus Chikungunya, Dengue e Zika. Per questo motivo, tutti i viaggiatori sull’isola devono adottare le misure preventive contro le malattie trasmesse da puntura di zanzara.

Inoltre a Cuba vi è un’alta diffusione di congiuntivite emorragica, una malattia infettiva degli occhi che colpisce soprattutto in condizioni di alta umidità e scarsità d’acqua. Per evitare di ammalarvi, evitate persone già contagiate e mantenete un’elevata igiene personale.

Nelle regioni est del paese, e in misura minore anche all’Avana, si segnalano infine casi di colera, i cui sintomi coincidono con quelli dati dai virus gastrointestinali, molto più frequenti ma curabili ben più facilmente.

Vaccinazioni richieste per Cuba

Chi sceglie di viaggiare a Cuba potrà farlo senza preoccuparsi dei vaccini, in quanto non sono nè richiesti nè obbligatori.

Sicurezza a Cuba

Cuba è una meta piuttosto sicura, anche se a L’Avana e nelle maggiori città sono possibili episodi di microcriminalità come furti, scippi o aggressioni, specie ai danni di turisti. Il rischio di terrorismo internazionale è basso, seppur non completamente assente.

Più alto è invece il rischio di avere a che fare con situazioni d’emergenza dovute al maltempo, specialmente nella stagione dei cicloni e degli uragani, che va da giugno a novembre. In casi come questi, sicuramente non rari, le infrastrutture divengono impraticabili e le autorità locali non sono spesso in grado di gestire la situazione. Inoltre, i trasporti potrebbero interrompersi, così come la rete telefonica e internet.

Quale assicurazione di viaggio scegliere

Se decidete di visitare Cuba con la vostra assicurazione sanitaria, sceglietela in modo che comprenda la copertura di tutte le spese mediche e il rimpatrio in Italia per le cure. Se potete, includete nell’assicurazione anche il supporto legale, visto il problema accennato in precedenza legato agli incidenti stradali con vittime o danni a persone.

Confronta le assicurazioni e ottieni subito uno sconto fino al 15%

Tutti i paesi dove è consigliato stipulare un'assicurazione viaggio

Australia Bali e Indonesia Brasile Canada Cina Cuba Europa Giappone India Messico Russia Thailandia USA Vietnam
Sei indeciso su quale Assicurazione di Viaggio scegliere?