Assicurazione viaggio per famiglie con bambini

Viaggiare con i bambini è senza dubbio bellissimo, ma i problemi che possono capitare sono molti. Ecco quali sono le polizze pensate per le famiglie.

Solitamente quando si viaggia con i bambini si fa più attenzione a tutto. Molto spesso infatti, una coppia non si pone grossi problemi a viaggiare senza coperture assicurative, all’avventura o senza una meta precisa, ma quando diventa una famiglia la pianificazione diventa importante, e in questo assume un ruolo fondamentale la gestione degli imprevisti, che con i bambini sono sempre dietro l’angolo.

Per questo motivo, stipulare un’assicurazione di viaggio per viaggiare con i bambini può diventare addirittura fondamentale. A fronte di una spesa di poche decine di euro si azzerano i rischi di partire senza polizza e si vive una vacanza serena e senza pensieri: i più piccoli infatti potrebbero aver bisogno di cure mediche in luoghi remoti o a orari inconsueti, potrebbe persino nascere l’esigenza di dover rientrare in Italia al più presto. Potreste poi essere impossibilitati a partire a causa di una malattia dell’ultimo minuto, dopo aver già prenotato e pagato i voli e gli alloggi.

Casi come questi, e mille altri problemi, non sono poi così remoti con un bambino in casa, vista la facilità con cui si ammalano e con cui si trasmettono i virus all’asilo. Per questo motivo, stipulare un’assicurazione quando ci si accinge a viaggiare con i bambini è sempre la scelta giusta.

Assicurazione viaggio per famiglie con bambini: le diverse coperture

Un’assicurazione per famiglie con bambini è altamente modulabile: si parte da una polizza base, e aggiungendo le numerose coperture aggiuntive proposte, la si estende a piacimento fino a personalizzarla sulla base delle esigenze della famiglia.

L’assicurazione perfetta non esiste, e le esigenze variano da famiglia a famiglia, in base al tipo di viaggio che si intende fare, all’attitudine a viaggiare e alla capacità di gestire imprevisti improvvisi, considerando anche lo stress aggiuntivo che mamma e papà devono subire viaggiando con i bambini.

Consigliamo innanzitutto che la polizza comprenda due coperture: l’assistenza medico sanitaria 24 ore su 24 e l’annullamento viaggio. Per fortuna sono quasi sempre comprese nella polizza base; ecco quali sono le diverse coperture assicurative che possono essere incluse in una polizza viaggio per famiglie con bambini.

Malattie in viaggio

L’assicurazione sanitaria, che copre le malattie in viaggio e tutti gli altri eventi legati alla salute, è la prima copertura assicurativa che deve essere presente in un’assicurazione per famiglie con bambini. Si sa che i piccoli tendono ad ammalarsi più del normale, pertanto non è affatto escluso che possano capitare episodi di malattie in viaggio.

In questo caso, l’assicurazione medica fornisce copertura ottimale, garantendo per prima cosa l’assistenza telefonica di un medico e di un interprete, e poi il rimborso di tutte le spese sostenute, sia per l’acquisto di medicinali, sia nei casi più sfortunati di ricoveri ospedalieri o interventi chirurgici, per non parlare della necessità del rimpatrio sanitario in Italia per tutta la famiglia a seguito di un problema di salute.

E’ bene ricordare che viaggiando fuori dall’Unione Europea la sanità pubblica può essere fortemente carente, come ad esempio in numerosi paesi dell’Africa o del sud-est asiatico, o può addirittura non esistere, come negli Stati Uniti. Quando un bambino sta male, affidarsi alle cliniche private spesso è l’unica soluzione percorribile, ma i costi possono diventare davvero altissimi, ben più alti del costo dell’intera vacanza. Ecco quindi perchè è importante stipulare un’assicurazione sanitaria che tuteli soprattutto i bambini, ma anche i genitori.

Annullamento viaggio

La seconda copertura fondamentale di una polizza per famiglie è l’annullamento viaggio. Essa interviene in tutti quei casi in cui diventa impossibile partire a pochi giorni dalla presunta data della partenza, quando sono già stati prenotati (e pagati) voli, hotel e trasferimenti.

Come detto, viaggiando con i bambini possono capitare imprevisti di ogni tipo, tra cui una malattia dell’ultimo minuto, che impedisce a tutta la famiglia di partire, perdendo interamente la somma versata. Oltre a questa possibilità, ci sono altri sfortunati motivi per cui un viaggio può essere annullato, indipendentemente dalla propria volontà: un furto all’interno dell’abitazione, la perdita del posto di lavoro o, al contrario, l’inizio di un nuovo lavoro, un decesso di un parente prossimo, e molti altri sfortunati casi.

L’assicurazione annullamento viaggio interviene rimborsando la cifra pagata, eventualmente a meno di una franchigia e delle spese accessorie, evitando però di perdere migliaia di euro. Quando si acquista una copertura di questo tipo consigliamo sempre di verificare quali sono le clausole, ossia quando è previsto il rimborso e quando no, e a quanto ammontano il massimale e la franchigia, cioè la spesa che resta sempre a carico dell’assicurato.

Ecco un esempio concreto: stipulando un’assicurazione annullamento viaggio con massimale 10 mila euro e franchigia 1000 euro, dovendo annullare un viaggio pagato 15 mila euro ne verrebbero rimborsati 9 mila.

Smarrimento bagagli

Viaggiando con i bambini al seguito va da sè che i bagagli da trasportare sono molti di più, e per questo motivo è più facile che possano essere smarriti, che ci siano ritardi nella consegna da parte della compagnia aerea, o che avvenga un furto. Se i bambini sono molto attivi, è poi possibile che mamma e papà si distraggano e dimentichino qualche valigia in hotel o a bordo di qualche mezzo di trasporto.

Per questi e mille altri imprevisti possibili, la copertura contro lo smarrimento bagagli tutela la famiglia in viaggio risarcendo il valore dei beni contenuti all’interno delle valigie, oltre ad erogare una diaria giornaliera a copertura delle spese di prima necessità da sostenere, come ad esempio quelle per i vestiti o per l’igiene personale.

Tutela legale

La tutela legale è una copertura assicurativa opzionale, che garantisce l’assistenza di un legale a seguito di problemi capitati in viaggio che possono portare a cause o vertenze. Questa parte dell’assicurazione interviene coprendo interamente gli oneri difensivi ed opera per ottenere il risarcimento danni causati da terzi; allo stesso tempo, consente la difesa in sede penale per comportamenti colposi o contravvenzioni.

Responsabilità civile

La responsabilità civile è una tutela contro i danni causati involontariamente a persone o cose. Viaggiando con i bambini può capitare che tocchino cose fragili e costose che potrebbero rompersi, ad esempio entrando in negozi d’arte o antiquariato. Per evitare di dover ripagare tutto, è consigliabile attivare la copertura per la responsabilità civile: sarà l’assicurazione a rimborsare la persona che ha subito il danno.

Assicurazione viaggio per famiglie con bambini: è consigliata?

Partendo in 3 o più persone, la probabilità che in viaggio qualcosa vada storto è più alta, specialmente considerando che con i bambini i problemi sono sempre dietro l’angolo. Per questo motivo, l’assicurazione viaggio per famiglie con bambini è altamente consigliata in praticamente tutte le circostanze, specialmente viaggiando fuori Europa.

Considerate infatti che un viaggio potrebbe costare migliaia di euro, mentre un’assicurazione anche soltanto 100 euro: una percentuale di spesa irrisoria rispetto al costo complessivo della vacanza, che però garantisce sonni tranquilli e vacanze serene, sia per i genitori che per i figli.

I costi di un’assicurazione per famiglie

I costi di un’assicurazione di viaggio per famiglie con bambini variano enormemente in base a diversi parametri. Occorre innanzitutto capire che viaggiando in Europa si ha un rischio minore di andare incontro a situazioni avverse, pertanto l’assicurazione avrà un costo più basso, mentre viaggiando in paesi lontani i costi salgono. E’ importante valutare anche il numero di componenti del nucleo familiare e la durata del viaggio.

Alcune compagnie assicurative propongono poi sconti per i bambini o addirittura per i ragazzi sotto i 18 anni, che possono vedersi persino dimezzare il premio. Altre scontistiche possibili riguardano il numero di partecipanti al viaggio: alcune compagnie infatti assicurano gratuitamente dal secondo figlio in poi.

Al costo base dell’assicurazione è infine possibile aggiungere una serie di piccoli extra per l’abbassamento della franchigia o per l’aumento del massimale, sia per quanto riguarda le spese mediche che per lo smarrimento dei bagagli.

Quale assicurazione scegliere

Per chi viaggia con i bambini ci sono alcuni aspetti da valutare per scegliere una polizza viaggi. Dopo aver verificato che comprenda almeno l’annullamento viaggio e la copertura delle spese mediche, si può passare ad analizzare i massimali, che devono essere più alti possibile, specialmente in viaggi verso gli Stati Uniti, dove la sanità è privata e un giorno in ospedale può arrivare a costare migliaia di euro.

Consigliamo poi di verificare eventuali coperture aggiuntive, come ad esempio smarrimento o furto del bagaglio e responsabilità civile, oppure il rientro anticipato in Italia in caso di imprevisto capitato in viaggio: un’ipotesi questa non così remota quando si viaggia con bambini.

Viaggiare in Europa con la tessera sanitaria: vale la pena fare l’assicurazione?

E’ importante ricordare che viaggiando all’interno dell’Unione Europea l’assistenza sanitaria è gratuita negli ospedali pubblici, a meno del ticket ove previsto: è sufficiente portare con sè la Tessera TEAM, ossia la classica tessera sanitaria blu col codice fiscale.

Per questo, si potrebbe pensare di viaggiare in Europa con i bambini senza copertura assicurativa sanitaria. Tuttavia, le cure mediche presso ospedali o cliniche private sono sempre a pagamento, proprio come in Italia; l’assicurazione medica interviene coprendo queste spese, che potrebbero rendersi necessarie viaggiando in paesi in cui la sanità pubblica è carente, o comunque non all’altezza degli standard a cui siamo abituati, come ad esempio alcuni paesi dell’Europa orientale.

Inoltre è importante verificare il costo del trasporto in ambulanza: erroneamente si tende a pensare che sia sempre gratuito, ma non è così; il suo costo viene comunque coperto completamente dall’assicurazione sanitaria.

Ma al di là delle spese mediche, consigliamo di stipulare un’assicurazione per famiglie per viaggi in Europa per le altre coperture che abbiamo descritto: la tessera TEAM copre infatti l’assistenza sanitaria ma non tutti gli altri problemi e imprevisti che possono capitare viaggiando con bambini, e pertanto, per essere coperti contro annullamento viaggio, smarrimento bagagli o quant’altro, è essenziale stipulare un’assicurazione.

Assicurazione annuale multiviaggio con bambini

Le coppie abituate a viaggiare spesso cercheranno senz’altro di mantenere buoni ritmi, per quanto possibile, anche con l’arrivo di un figlio: in questi casi potrebbe essere conveniente stipulare un’assicurazione annuale multiviaggio. Il vantaggio di una polizza di questo tipo è che ha una durata annuale e copre per viaggi illimitati, a patto che ogni singolo viaggio abbia durata inferiore a un mese.

E’ possibile personalizzare una polizza multiviaggio scegliendo se assicurarsi soltanto per i viaggi in Europa o estenderla a tutto il mondo. Le coperture fornite variano da compagnia a compagnia, ma come al solito consigliamo di verificare che includa la parte di assicurazione sanitaria e l’annullamento del viaggio. Alcune compagnie assicurative con l’acquisto di una polizza di questo tipo forniscono anche scontistiche interessanti, alcune la mettono addirittura a disposizione gratis per i bambini sotto i 2 anni.

Consigli per l’assicurazione viaggio per famiglie con bambini

Dopo aver capito che viaggiando con i bambini è importantissimo stipulare una buona assicurazione di viaggio, ecco alcuni consigli finali da tenere sempre in considerazione:

Confronta le assicurazioni e ottieni subito uno sconto fino al 15%

Tutte le polizze

Assicurazione bagaglio Assicurazione sanitaria per viaggi all’estero Assicurazione annullamento viaggio Assicurazione viaggio singolo Assicurazione multi viaggio annuale Assicurazione viaggi di lavoro Assicurazione viaggio per famiglie con bambini Assicurazione viaggio per giovani e studenti Assicurazione viaggio di lunga durata
Sei indeciso su quale Assicurazione di Viaggio scegliere?